India: Sì al cibo a basso costo per 800 milioni di poveri

29/08/2013

 

Il governo dell'India è pronto a lanciare un programma di sicurezza alimentare che prevede la distribuzione di cibo a basso costo a 800 milioni di poveri. Il Paese ha una popolazione di circa 1,2 miliardi di persone.
Il progetto prevede una fornitura mensile di 5 kg di cereali a persona, a un prezzo calmierato di 1-3 rupie al chilo. L'obiettivo è di ridurre il problema della fame, che ancora oggi riguarda due terzi del popolo indiano.
Questo programma rientra nel controverso Food Security Bill, decreto già proposto diverse volte dal Congress (partito al governo) ma non ancora approvato dal Parlamento. Molte sono le critiche al provvedimento, giudicato soprattutto come una mossa "politica" e pericolosa per le finanze del Paese.

Fonte: www.asianews.it

 

 

Torna indietro

 

 

Ultime notizie

06/09/2018

Presentata la Carta d'Intenti del "vero" volontariato: "deve essere gratuito, organizzato e indipendente"

Questa carta nasce e si diffonde dopo l’approvazione da parte del Parlamento del Codice del Terzo...

 

18/07/2018

Nuova costruzione di toilets in Ayyannarpuram

Un altro progetto è stato realizzato, la costruzione di toilets nel complesso scolastico di...

 

14/04/2018

Cena di Primavera ASSEFA ALESSANDRIA

Bella serata all'insegna della solidarietà e sinergia di intenti tra ASSEFA Alessandria, Ristorante...

 

11/04/2018

Le donne di Chithiraipettai

Il seguente articolo è stato pubblicato sul sito di "THE NEW INDIAN EXPRESS" ed è interessante in...