India: indagine sulla percezione della povertà

08/09/2010

 

New Delhi: L’Organizzazione delle Nazioni Unite “Campagna del Millennio”, in collaborazione con Whypoll che è una fondazione senza scopo di lucro che collabora con il Governo indiano, ha pubblicato i risultati dell’ indagine svolta sulla percezione urbana della povertà in India.
Con circa 5.000 intervistati in 38 città in 28 Stati, questo è lo studio più grande mai realizzato di percezione urbana della povertà condotto in India.
I risultati dell'indagine sono stati correlati da testimonianze e studi relativi alla la mortalità infantile e sullo stato di sviluppo sugli obiettivi della Campagna del Millennio cioè il miglioramento della salute delle partorienti.
N Srimati , direttore esecutivo del Family Planning Association of India , ha detto, "la sensibilizzazione e l’ erogazione dei servizi sono due grandi sfide per affrontare le questioni relative alle cure ginecologiche e riproduttive . Le donne dovrebbero essere maggiormente informate sul tema della sessualità e di poter fare scelte con il coinvolgimento dei mariti rispetto alla propria salute ". Srimati ha sottolineato l’esigenza di una partecipazione attiva del governo per garantire i diritti delle donne. "E ' estremamente importante che il governo aumenti la spesa pubblica per la sanità al 3% dall'attuale 1,1% al fine di consentire significativi progressi " .
Reni Jacob , direttore Advocacy, World Vision India, ha espresso preoccupazione per la mortalità infantile in India. Ha detto, " la morte dei bambini è la più grande violazione dei diritti umani nel mondo, ma nel nostro Paese, questo grave problema, non lo stiamo affatto prendendo sul serio , anche se 5.000 bambini muoiono ogni giorno . "
Moutushi , Direttore - Advocacy , Oxfam India , mettendo in evidenza il divario tra il tasso di crescita dell'economia indiana e gli indici di sviluppo della popolazione povera specie quella rurale, ha dichiarato: " E ' motivo di grande preoccupazione per noi notare che mentre il Paese ha registrato negli ultimi anni un 8-10% di tasso di crescita , gli indici di sviluppo della popolazione povera e rurale sono in stagnazione o si registrano solo miglioramenti sporadici e marginali ". Poi Moutushi ha aggiunto , " Le disparità economiche e sociali sono costantemente cresciute ed è urgente colmare questo divario di sviluppo se l'India vuole veramente essere un paese equo” .
Fonte : One World South Asia

 

 

Torna indietro

 

 

Ultime notizie

14/04/2018

Cena di Primavera ASSEFA ALESSANDRIA

Bella serata all'insegna della solidarietà e sinergia di intenti tra ASSEFA Alessandria, Ristorante...

 

11/04/2018

Le donne di Chithiraipettai

Il seguente articolo è stato pubblicato sul sito di "THE NEW INDIAN EXPRESS" ed è interessante in...

 

09/04/2018

GREEN WEEK al Giardino botanico di Alessandria

Venerdì 13 Aprile al Giardino Botanico "Dina Bellotti" di Alessandria avrà inizio la GREEN WEEK...

 

08/03/2018

A Natham il Mariammal festival

Alcune informazioni utili:Fotocopia dell'assegno-Essendo sprovvisti di fotocopiatrice nella...