India: Determinare la soglia di povertà

14/07/2009

 

Il Parlamento indiano, nonostante l'impegno di portare avanti una legge contro la fame e la garanzia alimentare, non è riuscito ad appianare le divergenze interne sul calcolo del numero effettivo dei poveri esistenti nel paese.
Una parte della Commissione ha espresso che se la soglia di povertà fosse calcolata solo sulla base di un apporto calorico a persona pari a 2400 per le zone rurali e 2.100 per le aree urbane, in India, l' 80% della popolazione delle zone rurali e il 64 % delle zone urbane sarebbero al di sotto della linea di povertà.
Nel Parlamento non vi è consenso sul quantum delle persone che in India vivono al di sotto della soglia di povertà. Secondo una stima del 2004/2005, circa 300 milioni di persone vivono al di sotto della soglia di povertà. Tuttavia, secondo il ministero dello sviluppo rurale, in un censimento del 2002, i poveri risultano di circa 400 milioni. La Banca mondiale, basandosi sul reddito delle famiglie, ha stimato che in India vi siano almeno 450 milioni di poveri che guadagnano meno di Euro 0,89 al giorno.
Nel frattempo, il governo ha costituito un altro comitato per studiare una nuova metodologia per la determinazione della soglia di povertà in India. La commissione deve ancora presentare la sua relazione.
L’Associazione delle donne ha chiesto di rivedere il sistema in quanto negli ultimi anni vi è stato un aumento dei prezzi senza precedenti, tanto che vi è un numero elevatissimo di bambini malnutriti ed anemici, come peraltro rivelato dal National Health and Family Surveys (NHFS).
Inoltre, per effetto degli imprecisi criteri della determinazione della soglia di povertà, sono stati emarginate fette di popolazione come i tribali e quelli appartenenti a caste basse come i dalit. Infatti a molti di essi è stato negato il vantaggio di poter usufruire della carta BPL (Below the Poverty Line) che permette alle famiglie povere di acquistare generi alimentari ad un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato.
Uno studio del Consiglio nazionale per la ricerca economica applicata, stima che circa 12 milioni di famiglie molto povere non abbiamo potuto usufruire della carta BPL.

Fonte : The Indian Express del 13.7.2009
InfoChange India

 

 

Torna indietro

 

 

Ultime notizie

14/04/2018

Cena di Primavera ASSEFA ALESSANDRIA

Bella serata all'insegna della solidarietà e sinergia di intenti tra ASSEFA Alessandria, Ristorante...

 

11/04/2018

Le donne di Chithiraipettai

Il seguente articolo è stato pubblicato sul sito di "THE NEW INDIAN EXPRESS" ed è interessante in...

 

09/04/2018

GREEN WEEK al Giardino botanico di Alessandria

Venerdì 13 Aprile al Giardino Botanico "Dina Bellotti" di Alessandria avrà inizio la GREEN WEEK...

 

08/03/2018

A Natham il Mariammal festival

Alcune informazioni utili:Fotocopia dell'assegno-Essendo sprovvisti di fotocopiatrice nella...