In un villaggio del Bihar gli alberi da frutto salvano la vita alle ragazze

25/06/2010

 

In India, dove tradizionalmente nelle famiglie la nascita dei figli maschi è preferita a quella delle femmine, in un villaggio rurale del Bihar, è stato dato un positivo esempio in quanto sono stati piantatati bellissimi alberi per celebrare la nascita delle bambine.
Nel villaggio di Dharhara , le famiglie piantano un minimo di 10 alberi ogni volta che una bambina nasce e questa pratica è assolutamente vincente.
Nikah Kumari , di 19 anni, è pronta a sposarsi nel mese di giugno 2010. L' aspirante sposo è un insegnante della scuola di Stato ed è scelto dal padre della sposa.
Il padre di Nikan, di nome Singh, è un modesto coltivatore, con un reddito misero , ma non è preoccupato per i costi elevati necessari per la cerimonia del matrimonio.
Infatti, in linea con la tradizione del villaggio, nel giorno in cui Nikah era nata aveva piantato 10 alberi di mango.
La ragazza - e gli alberi – sono stati parimenti alimentati e nel corso degli anni sono entrambi cresciuti.
Singh , intervistato dalla BBC ha detto: "Oggi che è venuto il giorno per il quale avevo piantato gli alberi. Abbiamo venduto i frutti e ho i soldi per pagare il matrimonio di mia figlia”. " Gli alberi sono il nostro investimento nel tempo".
Nel Bihar , il pagamento della dote da parte della famiglia della sposa è una pratica comune. Il prezzo da pagare allo sposo dipende spesso la sua casta, dallo status sociale e dal profilo professionale .
Lo Stato del Bihar è anche famoso per il numero elevatissimo di morti a causa della dote.
Gli alberi di mango hanno liberato i genitori di Nikah da inutili preoccupazioni e la loro bella storia non è l’ unica nel villaggio di Dharhara .
Con una popolazione di poco più di 7.000 abitanti, il villaggio ha più di 100.000 alberi completamente sviluppati , per lo più di mango.
Da lontano , il paese appare come un bosco o una fitta macchia verde in mezzo a una zona totalmente arida.
La maggior parte dei residenti, nelle giornate torride possono essere stare seduti al fresco dei frutteti, fuori delle loro piccole capanne o case.
"Ora , abbiamo smesso di fare l’agricoltura tradizionale del frumento e del riso. Piantiamo alberi in quanto sono più redditizi e affidabili", ha detto un villeggiante.”
Gli abitanti del villaggio hanno piantato alberi per le generazioni future.
Singh , il padre della sposa ha pagato i matrimoni delle sue tre figlie , dopo aver venduto i frutti degli alberi che aveva piantato al momento delle loro nascite.
Gli abitanti del villaggio dicono di risparmiare una parte del denaro guadagnato attraverso la vendita di frutta e di depositarlo su un conto corrente bancario aperto a nome delle figlie.
"Questo è il nostro modo di affrontare le sfide della dote e il feticidio femminile. Finora nel nostro villaggio non c'è stato un solo caso di feticidio femminile o di morte a causa della dote ".
Il cugino di Singh , ha piantato 30 piante al momento della nascita di sua figlia Sneha Surabhi 's .
Sneha , di quattro anni, è consapevole del fatto che suo padre ha piantato gli alberi in suo nome , e la bambina dice di portare regolarmente acqua alle pianticelle per farle crescere.
Al momento la bimba non sa ancora che cosa sia la dote , e dice che gli alberi daranno i loro frutti per il suo "mangiare" mentre Singh afferma che "Il mondo intero dovrebbe emulare ciò che fanno nel suo villaggio e piantare più alberi”

Estratto da : www.propoor.org
Articolo di : Tewary Amarnath
Foto di : Ravi Prashant

 

Photogallery

 

       

 

 

Torna indietro

 

 

Ultime notizie

18/07/2018

Nuova costruzione di toilets in Ayyannarpuram

Un altro progetto è stato realizzato, la costruzione di toilets nel complesso scolastico di...

 

14/04/2018

Cena di Primavera ASSEFA ALESSANDRIA

Bella serata all'insegna della solidarietà e sinergia di intenti tra ASSEFA Alessandria, Ristorante...

 

11/04/2018

Le donne di Chithiraipettai

Il seguente articolo è stato pubblicato sul sito di "THE NEW INDIAN EXPRESS" ed è interessante in...

 

09/04/2018

GREEN WEEK al Giardino botanico di Alessandria

Venerdì 13 Aprile al Giardino Botanico "Dina Bellotti" di Alessandria avrà inizio la GREEN WEEK...