Festa del Diwali - Festa delle luci

09/11/2007

 

In India ed anche in tutti i villaggi dell’ASSEFA , il 9 di novembre viene celebrata la festa Indù del Diwali dove le famiglie si riuniscono e celebrano i riti prescritti dalla loro religione.

La festa del Diwali è generalmente conosciuta come la “Festa delle Luci” ed è una delle più antiche e importanti ricorrenze.
In questo giorno, gli indiani di religione indù ricordano il ritorno del Dio Rama (la luce) nella propria casa dopo aver trascorso 14 anni in esilio, così come raccontano i testi sacri.

La festa dura tre giorni.
Il primo giorno vi è l'usanza di comprare qualche utensile nuovo per la casa o per la capanna e queste devono essere ripulite di tutto punto. Vengono anche acquistate candele e piccoli quadretti di plastica che rappresentano Ganesh (il Dio dal volto di elefante) e di Lakshmi che saranno poi utilizzati nella cerimonia religiosa.

Secondo la tradizione, Lakshmi, la divinità della ricchezza e dell'abbondanza, farà visita nelle case colme delle luci di candela durante la festività. In ogni famiglia regna un grande entusiasmo affinché tutto sia pronto per accogliere degnamente la dea e vengono preparati cibi e dolci speciali.

Per la vigilia di Diwali nel sud dell’India, in Tamil Nadu è tradizione festeggiare con un dolce tipico di questa festa fatto di riso, latte, zucchero di canna, uvetta, frutta secca e cardamomo.

E' molto importante che tutto il villaggio sia bene illuminato con torce ad olio e candele. Almeno una candela è d'obbligo. La casa o la capanna viene decorata con fiori freschi e profumati e le donne gareggiano nel comporre magnifici disegni augurali davanti alle porte di ingresso.

Nel giorno di Diwali è consuetudine alzarsi prima dell’alba e compiere un bagno purificatore. Questo rito è considerato molto propiziatorio ed è paragonabile ad un bagno nel fiume sacro Gange.

L'altarino della funzione religiosa viene decorata con fiori freschi e ghirlande che vengono poste intorno alle statuette degli Dei Lakshmi e Ganesh.
Al tramonto, tutti i familiari, con i loro vestiti tradizionali più belli, si ritrovano per la funzione religiosa.
Il cibo e la frutta, vengono offerti ai commensali. A questo punto tutto è predisposto e la cerimonia religiosa solenne può avere inizio.

 

 

Torna indietro

 

 

Ultime notizie

06/09/2018

Presentata la Carta d'Intenti del "vero" volontariato: "deve essere gratuito, organizzato e indipendente"

Questa carta nasce e si diffonde dopo l’approvazione da parte del Parlamento del Codice del Terzo...

 

18/07/2018

Nuova costruzione di toilets in Ayyannarpuram

Un altro progetto è stato realizzato, la costruzione di toilets nel complesso scolastico di...

 

14/04/2018

Cena di Primavera ASSEFA ALESSANDRIA

Bella serata all'insegna della solidarietà e sinergia di intenti tra ASSEFA Alessandria, Ristorante...

 

11/04/2018

Le donne di Chithiraipettai

Il seguente articolo è stato pubblicato sul sito di "THE NEW INDIAN EXPRESS" ed è interessante in...